Le Piastre purpuree di Tesla

siamo distributori mondiali

Siamo lieti di proporre per i nostri rivenditori le più potenti Piastre Purpuree di Tesla in commercio le TESLA PURPLE PLATE, delle quali siamo i concessionari esclusivi mondiali.

 

Le Piastre di Tesla sono in alluminio ed emettono PRANA (sono antenne free energy) di cui possono beneficiare ambienti, persone, cose, animali, cibi e bevande. Inoltre le Piastre di Tesla sono in grado di contrastare efficacemente gli effetti dell'inquinamento elettromagnetico, EMF / EMF (telefoni, cellulari ecc.).

La nostra casa editrice, la IO SONO Edizioni, nel luglio 2017, ha pubblicato il primo libro al mondo sulle Piastre di Tesla e di Kolzov:

Libro Le piastre di Tesla e di Kolzov - IO SONO Edizioni

384 pagine - euro 24,00

La storia delle Piastre di Tesla

Le Piastre di Tesla devono il loro nome al geniale scienziato del secolo scorso che riuscì, in vario modo, a scoprire il segreto per produrre energia libera dall'etere. In particolare le Piastre sono il risultato del brevetto di Tesla Nr. 685.957 (che sul certificato è definito "piccolo apparato per l’utilizzazione di Energia Radiante") che venne studiato e sviluppato da un suo personale amico e collega Ralph Bergstresser per circa 28 anni.

Il lavoro di Bergstresser si realizzò nella realizzazione di un sistema elettrico a bassa frequenza e ad alta tensione (anche in accordo con gli studi della famosa bobina di Tesla) con cui viene trattato l'alluminio di cui sono composte. Infatti l'alluminio viene ossidato elettroliticamente, modificato a livello atomico e infine colorato secondo uno speciale metodo che rende le Piastre assolutamente uniche, collaudate ed efficaci nel tempo.
Le Piastre di Tesla sono dispositivi non soggetti all'usura del tempo e non perdono in efficacia anche se entrano in contatto con campi disarmonici. Infatti le Piastre sono delle antenne che continuamente attingono all'inesauribile energia dell'etere e pertanto sono praticamente eterne.

Le altre Piastre in commercio

La tecnica che rende l'alluminio delle Piastre di Tesla è una procedura naturale e quindi non brevettabile; per questo motivo né Bergstresser né altri possono brevettare in nessun modo le Piastre di Tesla. Sarebbe come voler brevettare il fatto che il freddo rende l'acqua ghiaccio o il ghiaccio stesso o il fatto che un filo metallico conduce l'energia elettrica: provatelo a fare e vedrete che l'addetto dell'Ufficio Brevetti chiamerà il manicomio per farvi rinchiudere. Per questo motivo è bene diffidare da chiunque affermi di possedere le originali Piastre di Tesla, solo un pazzo o un farabutto può affermare di possedere le originali Piastre di Tesla.

Per fare le Piastre di Tesla devi saperle produrle e, al pari della Coca-Cola, la procedura non è altro che una ricetta segreta che siamo in pochi a conoscere, da contarsi forse sulle dita di una sola mano.

Noi del Gruppo INDIVISIBILE siamo alla costante ricerca dei prodotti migliori in commercio e pertanto abbiamo avuto modo di provare più tipi di Piastre. Grazie alla nostra esperienza abbiamo compreso le differenze tra quelle buone, quelle poco efficaci e quelle false. Tutte le migliori Piastre di Tesla che si trovano in commercio sono sottoposte al potente processo di lavorazione messo a punto da Bergstresser, per renderle antenne di energia cosmica. Ma le nostre Piastre hanno anche una componente a risonanza in quanto sono immerse in un bagno sonoro per 24 ore ad una specifica e segreta frequenza a cui vibra la ghiandola pineale: in questo modo le nostre Piastre hanno questa efficacia in più a livello di componente risonante e sono, quindi, due volte potenti.

Il nostro catalogo

Abbiamo diverse forme di Piastre di Tesla (tutte rigorosamente purpuree come quelle realizzate da Ralph Bergstresser) e alcuni kit. Ciascuna Piastra è munita di apposito cordino purpureo per poter essere appesa all'occorrenza. Inoltre ciascuna Piastra è confezionata in uno USER GUIDE (manualetto) in italiano contenente una descrizione del prodotto e del suo utilizzo con incollatovi un ologramma di autenticità.

La linea SUNNY

Dal 2018 tutte le nostre Piastre di Tesla sono verniciate con una splendida vernice olografica brillante chiamata SUNNY che, appunto, significa "soleggiato".

Seppur non è importante la forma, attualmente siamo lieti di poter dare la possibilità ai nostri clienti di scegliere tra queste diverse versioni di Piastre di Tesla:

- Piastra Purpurea di Tesla tonda in due misure (4,5 e 10 cm) con cordino;
- Piastra Purpurea di Tesla triangolare per uomo con cordino (in esclusiva mondiale);
- Piastra Purpurea di Tesla triangolare per donna con cordino (in esclusiva mondiale);
- Piastra Purpurea di Tesla rettangolare 6,3 x 9,3 cm CARD con cordino;
- Piastra Purpurea di Tesla quadrata 21 x 21 cm con cordino;

I kit SUNNY

Inoltre è possibile scegliere tra diversi tipi di kit in modo da avere uno speciale risparmio:

Piastre di Tesla rotonde
Disco 4,5 cm SUNNY
Piastra di Tesla DISK 10
Disco 10 cm SUNNY
Piastra di Tesla CARD
Rettangolare 6,3x9,3 cm SUNNY
Piastra di Tesla Triangoli
Triangolo uomo e donna SUNNY
Piastra di Tesla quadrata big
Quadrata 21x21 cm SUNNY
 

 

area rivenditori per listini e cataloghi: qui

Il cliente privato può acquistare questi prodotti su

PER GLI OPERATORI ENERGETICI

Di seguito alcune informazioni utli per raffrontare le Piastre di Tesla con quelle di Kolzov.

Dobbiamo partire con l'identificare le Piastre di Tesla come SISTEMICHE e quelle di Kolzov come RISONANTI, poi cercheremo di spiegarci strada facendo.

PIASTRE KOLZOV
Certamente un operatore del benessere dovrebbe assolutamente possedere la numero 1 e la 2: queste sono IRRINUNCIABILI, poi di seguito le più importanti sono la 10 (Articolazioni) e la 15 (Staminali): ciò perché queste 4 Piastre sono la base di qualsiasi terapia che un operatore possa applicare, diciamo che servono per tutto all'inizio, seppur più o meno separatamente.

Poi, la cosa entra nello specifico, cioè come medico devi identificare le necessità specifiche del paziente e, in ogni caso, poi le Piastre vanno testate o con apparecchiature o con test kinesiologici per vedere per quanto tempo e dove applicarle. Però si deve dire che, mentre alcune "patologie" possono essere risolte in diretta dal terapeuta, per altre, una volta che l'operatore ne ha "smontato" il problema, la Piastra deve essere usata per un mese dal paziente per avere un effetto completo. Ad esempio la 1 e la 2 devono essere usate in sequenza 1 mese una e un mese l'altra e qui l'operatore ci può fare poco durante la visita far raggiungere al paziente quei risultati che si raggiungeranno in un mese. Infatti il paziente, oltre a portare indosso la Piastra, che sia in tasca o nella zona che lil terapeuta consiglia, il paziente deve bere per il mese che la indossa 1,5 litri al gg di acqua informata sulla Piastra.

Essendo 54 modelli al momento, ognuna di queste è settata per una specifica problematica, quindi all'interno ognuna contiene una sua frequenza di lavoro che ENTRA IN RISONANZA con la parte sana dell'area da maneggiare, rafforzandola e sbloccando la parte bloccata energetica; per questo sono un SISTEMA A RISONANZA.

Ma vediamo il confronto con le Piastre di Tesla.

PIASTRE DI TESLA
Questi sono dispositivi SISTEMICI in quanto NON hanno una frequenza che possa essere approssimata a qualcuna di uno specifico organo.
Per spiegarci citiamo questo sonetto del 1700 che è adatto per comprendere l'ambito dell'energo-medicina

Nulla c'era, Dio volle, “Nulla” divenne qualche cosa;
“Nulla” conservò l'equilibrio e servì da sostegno.

Questo NULLA è il campo a cui attinge la Piastra di Tesla. Cerchiamo di spiegarci...
Nell'ambito delle tecniche meditative spirituali c'è una differenza tra il recitare l'OM e il recitare un MANTRA: un mantra "possiede" una natura specifica, serve per una certa cosa (IO SONO BELLO, IO SONO SANO, IO SONO RICCO, IO SONO GUARITO, IO SONO GIOVANE ecc. ecc. tutti obiettivi da raggiungere) e il mantra può essere approssimato alla Piastre di Kolzov, vista la loro specificità.

Invece la Piastra di Tesla è come fosse un OM perché, grazie ad una modificazione elettronica dell'elettrone dell'ultimo atomo della Piastre (che è alluminio), si ha quella che si ritiene una apertura della barriera dimensionale (apertura di campo scalare) per cui la Piastra di Tesla diviene una antenna risuonante con la quinta dimensione, con la base OM o pranica.

Quindi mentre con Kolzov il terapeuta affronta in modo diretto e "immediato" una causa, con una Tesla si lavora su tutto contemporaneamente, per questo è sistemica.

Questo il sito internazionale: www.teslapurpleplate.com

 

Gruppo Indivisibile
Back To Top